De re metallica. Dalla produzione antica alla copia moderna

L’osservazione analitica delle gemme e dei monili archeologici che generalmente le comprendono, viene effettuata prevalentemente mediante l’ausilio del microscopio  stereoscopico supportato da un’adeguata illuminazione a fibre ottiche. Tale esame consente di individuare quegli elementi i  grado di determinare sia la natura delle gemme, le tecniche usate dagli antichi artigiani e gli strumenti utilizzati in ogni particolare momento della lavorazione dai lapidari o dagli orafi. Le analisi sono effettuate su pietre quasi sempre incastonate e pertanto inamovibili. Vengono così a mancare dati importanti come l’indice di rifrazione, la densità, i caratteri ottici ecc, elementi che quando la gemma è libera dalla montatura, contribuiscono a definire con certezza la sua natura.

Archeogemmologia-De-Re-Metallica